No del consiglio comunale di Potenza Picena al rigassificatore

Nave metanieraFinalmente, dopo quasi sei mesi da quando il comitato Rigassificatore no grazie, aveva esortato i comuni limitrofi a Porto Recanati, a prendere una posizione chiara contro il rigassificatore, il consiglio comunale di Potenza Picena ha approvato un documento esprimendo parere contrario a questa installazione.

Un atto quasi dovuto e scontato, visto che, già da qualche mese (da prima delle elezioni regionali), la regione aveva invertito la rotta dichiarandosi contraria all’installazione dell’impianto di rigassificazione al largo delle coste di Porto Recanati.

Non crediamo ci sia stata una vera presa di coscienza dei danni e dei rischi che tale installazione potrebbe generare, ma soltanto un allineamento alle decisioni prese dal PD regionale.

Durante l’introduzione, prima della lettura del documento, il sindaco Paolucci ha spiegato l’argomento riferendo inizialmente sulla questione dell’informazione che è stata data ai cittadini, accreditandola quasi esclusivamente ai giornali, senza spendere una parola per i comitati e le associazioni.

Riportiamo di seguito la trascrizione della lettura del documento approvato dal consiglio comunale scusandoci per eventuali inesattezze ed omissioni:

Approvazione documento contro il rigassificatore (letto dal sindaco Paolucci).

PREMESSO

che è in corso la procedura per il rilascio dell’autorizzazione per l’installazione di un rigassificatore nel mare adriatico, in acque internazionali al largo della costa di Portorecanati ;

che la regione marche ha espresso attraverso i propri uffici parere negativo all’installazione del rigassificatore;

che i consigli comunali di alcuni comuni limitrofi a Portorecanati hanno espresso anch’essi disapprovazione alla realizzazione del rigassificatore;

CONSIDERATO

che per il funzionamento dell’impianto si prevede l’utilizzo di ingenti quantità di ipoclorito di sodio, la cui dispersione in mare può causare sconvolgimenti dell’ecosistema marino;

che analoghi effetti possono essere causati dall’utilizzo di ingenti quantitativi di acqua per il raffreddamento degli impianti, di conseguenza del quale ci si può aspettare nel lungo termine, un abbassamento della temperatura dell’acqua nella zona adiacente al rigassificatore. (NdR Qui c’è un errore scusate lo dobbiamo correggere perché si parla di raffreddamento invece in questo caso è di riscaldamento.)

che sussiste sempre il pericolo di fuoriuscita del gas liquido con conseguente dispersione dello stesso in atmosfera sotto forma gassosa con potenziali pericoli per la pubblica incolumità;

che la presenza del rigassificatore determinerebbe un danno irreversibile d’immagine per tutto il litorale marino, nella parte a sud della riviera del Conero, nella quale insistono molteplici attività imprenditoriali legate al turismo con evidenti e oggettive ricadute negative, sia sull’economia di tutto il comparto, sia sull’occupazione di tutto il territorio comunale e provinciale.

RITENUTO

che il consiglio comunale di Potenza Picena nell’esprimere una propria valutazione in merito avendo […] evidenti ricadute negative sul territorio comunale desideri l’interesse di queste comunità, il consiglio comunale di Potenza Picena riunito in seduta pubblica il giorno 10/05/2010 per le motivazioni premesse e riportate esprime il proprio parere contrario all’installazione del rigassificatore nella zona del mare adriatico antistante il territorio di Portorecanati.”

Taggato con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*